Aspettando la Notte

La Notte Europea dei Ricercatori arriva a settembre, ma intanto perché non godersi anche gli appuntamenti #AspettandoLaNotte del progetto SOCIETY?

 

Prossimi appuntamenti

23 Marzo 2017 – ore 17.00
Rimini, Aula Briolini 1- Palazzo Ruffi, Corso d’Augusto 237
Inventare farmaci con il supercomputer! – I Giovedì del QuVi
Conferenza
Si apre la rassegna “I Giovedì del QuVi”, ciclo di conferenze organizzate dal Dipartimento di Scienze per la Qualità della Vita dell’Università di Bologna.
Raffaella Casadei, ricercatrice del Dipartimento, introduce il chimico riminese Marco De Vivo, responsabile del laboratorio di Molecular Modeling & Drug Discovery presso l’Istituto Italiano di Tecnologia di Genova. De Vivo, che ha all’attivo circa quaranta pubblicazioni su riviste internazionali e una decina di brevetti su composti chimici utili per curare malattie come cancro, infezioni batteriche e malattie neurodegenerative, parlerà di come si progetta e si sviluppa un farmaco attraverso l’uso di supercomputer.

 

 

Appuntamenti passati

16 Marzo 2017 – ore 21.00
Bologna, LabOratorio di San Filippo Neri, Via Manzoni, 5
La storia della Terra a colori – La ricerca in scena
Conferenza spettacolo
Vi siete mai fatti delle domande sul nostro pianeta? Vi siete mai chiesti che età ha la Terra, quando è nata, se è sempre rimasta uguale? Sarà ingrassata o dimagrita? Sarà invecchiata? Ma soprattutto ha sempre avuto lo stesso colore? Rosso come l’oceano di magma dell’inizio, il nero e il grigio delle prime rocce, il blu degli oceani e dell’ossigeno e il verde dello sviluppo della vita. E oggi come appare la Terra? Oggi la Terra appare come un pianeta “marmorizzato” (una Marble Bar!). Tuttavia, esistono ancora oggi luoghi sulla Terra che mostrano come era la Terra primitiva. E sono i luoghi fra i più colorati esistenti al mondo.
La ricercatrice Barbara Cavalazzi del Dipatimento di Scienze biologiche, geologiche e ambientali dell’Alma Mater, racconterà la storia della Terra in fasi di colori partendo dalla casualità degli eventi geologici che attraverso la determinazione biologica ha portato allo sviluppo del nostro pianeta.

 

27 Settembre 2016 – ore 19.00
Bologna, Serre dei Giardini Margherita
Previsioni a lungo termine. Alla ricerca delle certezze che verranno
Aperitivo scientifico
Dal meteo agli ecosistemi, per tutti i sistemi complessi, è possibile pensare di avere a disposizione previsioni accurate a lungo termine? La ricerca ci sta provando, mettendo in campo diverse competenze che spaziano dall’uso di supercalcolatori, per supportare la produzione di previsioni meteo affidabili, allo studio dell’effetto soglia, che può servire a prevedere eventi estremi negli ecosistemi naturali. Ne parleremo con i ricercatori Francesca Alvisi dell’Istituto CNR-ISMAR, Diego Gonzalez di CNR-IMM e GianFranco Marras del CINECA di Bologna..
Previsioni a lungo termine. Alla ricerca delle certezze che verranno

 

26 Settembre 2016 – ore 18.30
Bologna, Aula Giorgio Prodi – Piazza San Giovanni in Monte, 2
Premio Claudio Bonivento 2016
Cerimonia di consegna e pitching
Cerimonia di Consegna del “Premio Claudio Bonivento” – premio annuale offerto dal Lions Bologna, che premia le migliori tesi di dottorato per contenuto scientifico, originalità, ricadute applicative e valore sociale fra quelle presentate e discusse dai dottorandi delle Scuole di Dottorato dell’Alma Mater- Università di Bologna.
Nell’edizione 2016, i sette finalisti del Premio racconteranno il loro lavoro con un breve video (pitch) che illustrerà in modo semplice ed efficace l’impatto e la ricaduta del proprio lavoro di ricerca.
Il premio è dedicato al Prof. Claudio Bonivento, Professore Emerito dell’Università di Bologna e membro del Lions Club Bologna, scomparso nel 2014, ideatore e forte sostenitore dell’iniziativa dalla sua prima edizione.
premio

 

21 Settembre 2016 – ore 15.00
Bologna, Aula Magna, Liceo Scientifico Augusto Righi
Il fascino dell’incertezza. Chi cerca trova
Incontro per le scuole
Cosa cerca e cosa trova un ricercatore universitario? Come si sviluppa un’idea? A questo quesito cercano di dare una risposta e si confrontano Maria Giuseppina Muzzarelli, storica medievista, e Fabio Vitali, docente di informatica, dell’Università di Bologna, con la partecipazione di Francesco Draicchio della band bolognese “Lo Stato Sociale”.
L’incontro, organizzato in collaborazione con il Mulino, apre la rassegna promossa dalla società editrice: ‘Scrivere, leggere e far di conto’.
L’evento, aperto a tutti, introdotto dal Prorettore alla Ricerca dell’Ateneo bolognese, Antonino Rotolo, è rivolto in particolare agli studenti delle classi quarte e quinte degli istituti di scuola secondaria superiore. Si racconterà cosa significa fare ricerca in ambiti diversi, le scoperte e le applicazioni e le ricadute nella vita quotidiana.
incontro-scuole-con-mulino

 

21 Settembre 2016 – ore 18.00
Bologna, Serre dei Giardini Margherita
Il tesoro blu nascosto. Alla scoperta delle risorse idriche sotterranee
Aperitivo scientifico
L’acqua è essenziale per la vita di ogni essere vivente. Negli ultimi decenni il consumo (e lo sperpero) di acqua è aumentato drammaticamente e in molti luoghi, anche del cosiddetto mondo industrializzato, la disponibilità di acqua fa ormai fatica a essere garantita regolarmente. Le risorse idriche sotterranee rappresentano quindi una risorsa vitale per tutti noi. La ricerca può aiutarci a scoprire e a usare in maniera consapevole e sostenibile le principali risorse di acqua dolce. Ne parliamo con il professore Vittorio Di Federico e Valentina Ciriello, ricercatori dell’Università di Bologna.
Il tesoro blu nascosto. Alla scoperta delle risorse idriche sotterranee

 

20 Settembre 2016 – ore 19.00
Bologna, Serre dei Giardini Margherita
Sismometri digitali e carte d’archivio. Studiare il passato, per comprendere il presente
Aperitivo scientifico
Amatrice, l’Emilia, L’Aquila. I dati della ricerca attuale e dei terremoti accaduti centinaia di anni fa in Italia ci raccontano che il nostro territorio convive col terremoto da sempre. La ricerca come può aiutare a valutare e affrontare il rischio sismico?
Ne parliamo con Romano Camassi e Licia Faenza, ricercatori all’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia di Bologna. Modera l’incontro Marco Boscolo, giornalista scientifico di formicablu.
Sismometri digitali e carte d'archivio. Studiare il passato, per comprendere il presente

 

16 Settembre 2016 – ore 17.00
Ravenna, Antico porto di Classe
Visita agli scavi di San Severo e all’Antico porto di Classe
ATTENZIONE: causa maltempo si avvisa che la visita agli Scavi viene rinviata a data da destinarsi.
Visita guidata
Con la dott.ssa Debora Ferreri
L’ Antico Porto, che costituisce la prima stazione del Parco Archeologico di Classe, si estende in un’area co-stellata di rinvenimenti archeologici e di monumenti storici tra i più importanti di Ravenna.
Le attività di scavo sono riprese in modo sistematico dal 2001, grazie allo sforzo congiunto di Università di Bologna, Soprintendenza per i Beni Archeologici dell’Emilia Romagna e Fondazione RavennAntica.
L’’area archeologica offre una visuale dell’impianto generale delle strade e degli edifici portuali sorti nel V-VI secolo, epoca di massimo splendore e sviluppo dello scalo commerciale..
Visita agli scavi di San Severo e all'Antico porto di Classe

 

13 Settembre 2016 – ore 19.00
Bologna, Serre dei Giardini Margherita
Il lato oscuro dell’Universo: buchi neri, materia ed energia oscura
Aperitivo scientifico
Per molti secoli l’unica fonte di informazione sul Cosmo è stata la luce, raccolta dagli occhi o dai telescopi. Ma l’Universo è “tutto quello che si vede”? Oggi sappiamo che solo il 5% dei componenti dell’Universo è nella forma che conosciamo, mentre tutto il resto e’ oscuro (Energia e Materia Oscura). Inoltre, lo spazio-tempo stesso è “bucato”, da oggetti per loro definizione inesplorabili in maniera diretta: i buchi neri. Ne parleremo con Sandro Bardelli (INAF-Osservatorio Astronomico di Bologna) , Donato Di Ferdinando (INFN-Sezione di Bologna) e Patricia Ritter (DIFA-Universita’ di Bologna).
Il lato oscuro dell'Universo: buchi neri, materia ed energia oscura

 

19 Luglio 2016, Bologna, Serre dei Giardini Margherita
Einstein e la dea bendata
La scienza e le innovazioni sono frutto del caso? Il caso aiuta, ma i grandi scienziati, come Newton, Einstein e Galileo, sono tali perché hanno avuto spirito di osservazione e capacità di vedere oltre le apparenze dell’evento fortuito.
Con Vincenzo Palermo, ricercatore del CNR di Bologna e divulgatore scientifico. Moderava Marco Boscolo, giornalista scientifico, formicablu srl. In collaborazione con Kilowatt.

 

15 luglio 2016, Ravenna, Bar Nazionale
Le bevande magiche dell’antichità
Le bevande alcoliche (vino, birra, sidro) ottenute attraverso la fermentazione sono conosciute fin dall’antichità: usate per ragioni mediche, rituali, igieniche, per scopi conviviali, sociali o afrodisiaci, se ne trovano testimonianze in quasi tutte le civiltà.
Con Giuseppe Lepore, docente del Dipartimento di Storia Culture Civiltà al campus di Ravenna dell’Università di Bologna. In collaborazione con Bar Nazionale.

 

12 luglio 2016, Bologna, Serre dei Giardini Margherita
Giochiamo con l’intelligenza artificiale?
I computer sono intelligenti? Fino a che punto? L’abilità di un computer di svolgere funzioni e ragionamenti tipici della mente umana è oggetto di studio da decenni.
Con Thomas Bridi, ricercatore del Dipartimento di Informatica dell Alma Mater Studiorum – Università di Bologna, e Lucy, il robot umanoide NAO, abile nel gioco. Moderava Angela Simone, giornalista scientifica, formicablu srl. In collaborazione con Kilowatt.

 

5 luglio 2016, Forlì, JUMP café
Forlì nella stratosfera
Far volare un proprio esperimento su un pallone aerostatico in Svezia, per dimostrare la tracciabilità degli inquinanti dell’aria.
Con Nani Serrano Castillo e gli studenti di Ingegneria Industriale dell’Università di Bologna – campus di Forlì, selezionati dall’Agenzia Spaziale Europea. In collaborazione con JUMP Café.