Alla scoperta della… tecnologia di nuova generazione

Lezione Contatti e disponibilità Per saperne di più
Fare ricerca con i super computer. Nuovi strumenti per indagare la natura: la chimica computazionale Nicola Spallanzani, CINECA

eric.pascolo@cineca.it

 

26/29 settembre, 9.00-17.00, giorno e orario da concordare

 

Disponibile presso scuole di altre città

Presentazione del supercalcolo come un nuovo strumento di indagine della natura che non sostituisce ma che espande quanto già a disposizione della scienza. Ci serviremo di “esempi” nel campo della chimica computazionale, non mostrando complicate equazioni ma cercando di trasmettere le modalità con cui cerchiamo di superare le difficoltà “concettuali” da esse veicolate grazie ai più potenti sistemi di calcolo esistenti oggi nel mondo. Un altro aspetto fondamentale di cui parleremo sarà la necessità di ripensare un “metodo scientifico” che tenga conto di queste risorse: non solo per ridurre i tempi di calcolo (aumenta la potenza, diminuisce il tempo per ottenere un risultato) ma anche per visitare ambiti altrimenti inesplorabili. Qui useremo degli esperimenti pratici per mostrare come anche un semplice modello numerico nasconde profondi risvolti teorici.
Python: un gioco da ragazzi Nicola Spallanzani, CINECA

eric.pascolo@cineca.it

 

26/29 settembre, 9.00-17.00, giorno e orario da concordare

 

Disponibile presso scuole di altre città

Un corso, laboratorio informatico pratico per scoprire com’è evoluto l’universo tecnologico negli ultimi anni. Attraverso il linguaggio Python e risorse interattive gli studenti potranno seguire, rielaborare e eseguire codice in tempo reale con la lezione. Sono previsti esercizi di difficoltà crescente per stimolare l’attenzione e la partecipazione.
Fare ricerca con i supercomputer. Nuovi strumenti per indagare la natura: il meteo Alessandro Marani, CINECA

eric.pascolo@cineca.it

 

20 o 27 settembre, 9.00-17.00, giorno e orario da concordare

 

Disponibile presso scuole di altre città

Presentazione del supercalcolo come un nuovo strumento di indagine della natura che non sostituisce ma che espande quanto già a disposizione della scienza. Racconteremo la storia dei supercalcolatori, spiegando come si fa a fare 1 miliardo di operazioni al secondo, per arrivare a descrivere il calcolo parallelo: che cos’è e a cosa serve, e quali strumenti si usano per ridurre il tempo di calcolo e risolvere problemi più grandi, per arrivare a parlare delle applicazioni che si possono risolvere con il supercalcolo, soffermandosi in particolare sul meteo. Un tema che ci riguarda tutti, e per il quale è necessario avere una previsione in tempi ridotti, pena la non fruibilità della previsione stessa.
High Performance Class Eric Pascolo, CINECA

eric.pascolo@cineca.it

 

18/29 settembre, giorno e orario da concordare

 

Disponibile presso scuole di altre città

Laboratorio di supercalcolo per i ragazzi delle scuole superiori. Non serve un supercomputer o un centro di calcolo per eseguire un codice veloce, parallelo ed efficiente ma basta un portatile, un po’ di logica e la conoscenza di linguaggio di programmazione! Nel laboratorio si insegnerà ai ragazzi come, utilizzando le più moderne tecnologie open source, riuscire a parallelizzare e ottimizzare un software per l’elaborazione di immagini senza però tralasciare la logica e la teoria che sono dietro alla parallelizzazione di un codice. I ragazzi apporteranno modifiche minime al codice fornito e attraverso queste potranno parallelizzare il loro “Instagram” per ottenere alte prestazioni; dato un input vedranno in output l’applicazione di differenti filtri su un’immagine e misureranno i tempi di applicazione per verificare che dopo le modifiche il software viene eseguito più velocemente.
Supercomputer, amici invisibili di tutti i giorni! Eric Pascolo, CINECA

eric.pascolo@cineca.it

 

18/29 settembre, giorno e orario da concordare


Disponibile presso scuole di altre città 

Con chi interagite di più nella vostra vita? Con amiche o amici? Con i vostri genitori? Se pensate questo sicuramente vi sbagliate, interagite sicuramente di più con un Supercomputer! Un’interazione invisibile ma che vi fornisce molti servizi. Quando aprite un’app sul cellulare, quando ascoltate musica in streaming, quando fate una telefonata state interagendo con un supercomputer. Nella società di oggi, i supercomputer sono i nostri amici invisibili che semplificano il nostro lavoro, le interazioni sociali e persino la ricerca scientifica. In questa conferenza saranno illustrati l’anatomia e i possibili usi di queste macchine, non trascurando le modalità di utilizzo e insegnando qualche trucco per trasformare il vostro pc in un superpc!
Computer graphics per i beni culturali Maria Chiara Liguori, Simona Caraceni, Daniele De Luca, CINECA

eric.pascolo@cineca.it

 

18/22 settembre e 25/28 settembre, 10.00-16.00, giorno e orario da concordare

 

Disponibili presso scuole di altre città

Per catturare l’attenzione dei visitatori, musei e siti culturali ricorrono in maniera crescente alle applicazioni informatiche. VisitLab Cineca (Visual Information Technology Laboratory) sta portando avanti molteplici progetti di Digital Heritage che coinvolgono team multidisciplinari composti da diverse tipologie di ricercatori. Insieme, informatici, archeologi, storici, architetti, artisti e ingegneri operano utilizzando un ambiente di lavoro open per realizzare animazioni in computer grafica, installazioni evocative, app di realtà aumentata, simulazioni di dinamiche sociali e di eventi storici appoggiandosi anche alla potenza di calcolo dei supercomputer Cineca, sia per i rendering che per la gestione di big data. Nel corso della nostra presentazione vedremo alcuni esempi e ve ne racconteremo il dietro le quinte.
UniOn! L’italiano L2 a spasso per Bologna Cristiana Cervini, UNIBO

cristiana.cervini@unibo.it

 

18/28 settembre ad eccezione di 19, 20 e 21, giorno e orario da concordare

Come si può favorire l’apprendimento incidentale di lingue a minore diffusione (finlandese, italiano, polacco, portoghese) e in particolare dell’italiano L2 a Bologna? I contenuti linguistico-culturali sono geolocalizzati nei luoghi più rilevanti della città: piazze, palazzi, scuole e dipartimenti, parchi, enoteche, luoghi di intrattenimento. La geolocalizzazione, insieme a una veste grafica accattivante e altamente accessibile, favoriscono l’acquisizione spontanea della lingua e facilitano le conoscenze degli aspetti socioculturali della città. Il prototipo di APP che mostreremo includerà i contenuti di sei categorie: ‘Vita Universitaria’, ‘Muoversi’, ‘Mangiare&Bere’, ‘In giro per Bologna’, ‘Divertirsi’ e ‘Vita sana’. La APP è realizzata nell’ambito del progetto Europeo ILOCALAPP, coordinato dalla Scuola di Lingue e Letterature, Traduzione e Interpretazione (BO) in collaborazione con il Dipartimento di Informatica.
Fisica applicata ai beni culturali Rosa Brancaccio, INFN – UNIBO

rosa.brancaccio@unibo.it

 

25/29 settembre, giorno e orario da concordare

 

Disponibile presso scuole di altre città

La Tomografia tridimensionale per la Medicina, Beni Culturali e Industria. Con la TAC a raggi X è possibile ricostruire in 3D l’interno degli oggetti indagati senza toccarli. In particolare, questa tecnica applicata ai Beni Culturali permette di studiare le opere d’arte (dalle statue ai dipinti in legno, fino ai reperti preistorici) e di scoprirne la tecnica di costruzione, i segreti dell’epoca, lo stato di conservazione. Si mostreranno i risultati su opere d’arte famose, gli strumenti innovativi per la diagnostica medica e alcune interessanti applicazioni industriali.
Dal Codice di Cesare agli Acquisti On-line: come la crittografia ci ha cambiato la vita Mauro Orlandini, INAF/IASF

orlandini@iasfbo.inaf.it

 

25/29 settembre, giorno e orario da concordare

La crittografia (ovvero ‘scrittura nascosta’) è diventata oggigiorno uno strumento fondamentale: ad esempio permette tutte le transazioni telematiche sicure, senza le quali l’attuale sistema economico non potrebbe funzionare… [maggiori dettagli al link http://www.iasfbo.inaf.it/~mauro/Didattica/Divulgazione/]